RIMEDIOevo

Spettacolo di giullaria medievale

“Rotear palle è il mio mestiere, ma non crediate sia solo un giocoliere,

Io son Gaelio, ho fino l’ingegno e a questo sghembo il mestiere insegno

Questo è Lucrezio lo mio secondo ed è il giullar più strambo al mondo.

Siam la combriccola dei Lillipuziani, peregrini venuti da luoghi lontani.

Brutti d’aspetto ma belli dentro, siamo giullari da combattimento.

Andiam cercando di piazza in piazza qualche moneta e qualche ragazza.”

In un crescendo di situazioni comiche paradossali capo Gaelio e il suo maldestro assistente Lucrezio, due dissacranti giullari sgangherati e fannulloni, alterneranno momenti di pura comicità a numeri di giocoleria e fachirismo; ma sopratutto vi mostreranno, tra serpenti svogliati, fuoco e strampalate acrobazie, quanto sia difficile guadagnarsi il pane vagabondando tra strade e contrade 

Scheda Tecnica
Produzione: Combriccola dei Lillipuziani
Con: Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo
Regia: Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo
Costumi: Monica Rossi / Colomba Ferraris
Numero Attori: 2 (Ma all’occorrenza si può coinvolgere anche un terzo elemento specializzato in fachirismo.)
Durata spettacolo: circa 35/45 minuti, ma lo spettacolo può avere una durata variabile in base alle esigenze del committente o anche essere svolto in forma di animazione itinerante.
Tempo Montaggio: 15 Minuti
Tempo Smontaggio: 15 Minuti
Spazio scenico: Superficie piana di almeno 4 metri per 4. Lo spettacolo può essere eseguito sia all’aperto che al chiuso, sia su palco che a terra.
Discipline utilizzate: Giocoleria
Esigenze tecniche: Allaccio corrente (220v), se necessario la compagnia dispone di un proprio impianto audio. In caso di rappresentazione notturna in luogo buio l’illuminazione dovrà essere a carico dell’organizzazione.
 

I VESPASIANI​

Spettacolo di giocoleria comica antico romano

Tizio e Caio sono loro malgrado due fratelli, nello specifico i fratelli Vespasiani e appartengono ad una strana e disgraziata famiglia dell’antica Roma.

Sembrano usciti da un’ Atellana, l’antica commedia latina, che faceva uso di alcuni personaggi fissi, come i Maccus, i giovani sciocchi con il pensiero fisso del cibo, ma non temete non reciteranno poesie in latino, anche se sono romani non lo ricordano più tanto bene, però saranno disposti a tutto pur di ottenere un pezzo di pane… Vi faranno divertire con lazzi e frizzi, giocolerie e acrobazie, e state attenti perchè in men che non si dica potreste essere voi stessi catapultati nell’antica Roma per prendere parte a questo strano spettacolo di teatro di strada ante litteram…

Scheda Tecnica
Produzione: Combriccola dei Lillipuziani / Italia in Miniatura
Con: Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo
Regia: Matteo Giorgetti, Emanuele Tumolo
Costumi: Italia in miniatura
Illustrazioni: Marco Rossi
Numero Attori: 
Lo spettacolo è disponibile sia con due artisti, sia con l’aggiunta di un terzo elemento specializzato in fachirismo
Durata spettacolo: Lo spettacolo può avere una durata variabile dai 15 minuti ai 50 minuti (Può anche essere suddiviso in brevi interventi
Tempo Montaggio: 20 minuti
Tempo Smontaggio: 20 minuti
Spazio scenico: Superficie piana 4 metri per 4. Lo spettacolo può essere eseguito sia all’aperto che al chiuso, sia su palco che a terra.
Discipline utilizzate: Giocoleria.
Esigenze tecniche: Possibilità di arrivare con il mezzo in prossimità dello spazio scenico per carico/scarico materiali. Allaccio corrente 220v in caso di spettacolo in postazione fissa con amplificazione.
N.B: 
I vespasiani è disponibile anche come animazione itinerante o come piccoli numeri per cene a tema antica Roma.